I ribelli moderati sono come gli elfi, un parto della narrativa anglosassone

Il ribelle moderato in Syria è un Elfo !. Splendida creatura della narrativa anglosassone.
Dopo circa 3 anni di ricerche sui cosidetti  ribelli moderati, e nonostante  la mole di materiale visionato fosse  imponente, trovare un ribelle moderato è stato difficile quanto per un  paleontologo  trovare resti di uno stegosauro .
Non è possibile condensare in unico articolo  tutto il materiale interessante a riguardo , perciò mi limitero’ a illustrare il rapporto del “Ribelle Moderato”, chiamato anche Free syrian army, con il suo parente più prossimo, il membro del Isis (alqaeda non la consideriamo certo un specie separata) .
Il Free syrian army nasce da diserzioni del regime siriano, (militari e politiche ) e da un miscuglio di vecchi opppsitori in esilio, tra i quali chierici wahabity la, cui unica forma di tolleranza è probabilmente riservata al glutine. Questi “vecchie oppositori e i loro referenti turchi e giordani, avvicinarono quanti più ufficiali e soldati possibili, e posero a essi un semplice quesito, ” Vuoi un futuro con noi nel nuovo governo , soldi e rifugio sicuro in Turchia o Giordania per la famiglia, oppure vuoi perdere la testa quando Bashar cadrà ?, Perché come Geddafi, Mubarak e Ben Ali , anche Bashar presto cadrà .”
Il colore della loro bandiera (quella di epoca coloniale), divenne l’ indicatore della loro scelta .
Uno dei più rappresentativi esemplari di codeste creature della narrativa anglosassone e Il colonnello Abdul Jabbar Okkaydy.
Okkaydy è comandante di alto vertice del esercito libero siriano (1) intratteneva ( e intrattiene ) importanti relazioni internazionali, sia con i turchi, che con gli americani. In passato Lo ammirammo in compagnia del ex ambasciatore americano Ford (2), come del emiro Abu Jandal di Isis..Fu con gli uomini del emiro Jandal che ” i Moderati ” conquistarono l aeroporto di Menagh in nord Aleppo, ripreso poi dai curdi nel recente febbraio. Jandal(3) è un simpatico personaggio, oltre a tagliare teste a destra manca infatti, non manco’ di promettere ad Assad che gli avrebbe preso e stuprato e la moglie. (4,5). Okkaydy gentilmente lascio’ ai posteri, in tempi antecedenti i contrasti con gli ex camerati, una dichiarazione di elogio dei fratelli dello stato islamico, che al epoca si addestravano tutti insieme in quel grande parco giochi per “Moderati esportatori di Democrazia”, che è la Turchia, (6,7 ).

fb_img_1484748438532
Abdul Jabbar Al Okkaydy
fb_img_1484748459097
Abdul Okkaydy con l’ambasciatore Usa Ford e a destra con l’emiro Jandal di Isis

fb_img_1484748476734

fb_img_1484748487255
Emiro Abu Jandal di Isis, tratto da un video diffuso su YouTube da Isis

 

fb_img_1484748467154
Foto scattata dopo la conquista della base aerea di Menagh a Nord di Aleppo
fb_img_1484748515972
Un ribelle intervistato nel 2013

Intorno però alla fine del 2013 Isis iniziò a cullare il desiderio di prendere il potere nelle proprie mani, e litigo cosi con gli ex “fratelli” del fsa, e di Alqaeda. Questa parte della storia è raccontata  dai nostri media come  “Ribelli moderati che combattono isis e Assad”.
Nella realtà, a seconda dei territori, i “cosiddetti moderati”, passarono armi e bagagli con isis, si trasferirono in altri lidi, o combatterono per il territorio. Soprattutto però la logica seguita era la convenienza, ovvero parametri quali   il più forte nel proprio territorio, dove combatte mio fratello maggiore , Chi paga meglio, e chi ha deciso di seguire  il comandante della brigata.
Questi infatti sono tutt’ora i capisaldi di ogni “Moderato”.

fb_img_1484765829829

fb_img_1484748497877

13-abu-omar-al-bayanuni
La vera specialità dei ” Moderati ” e invece il saper cambiare di abito per ogni occasione, per il regime finche le cose andavano bene, con l’ occidente quando parlavano alle telecamere della BBC, per Allah quando ascoltavano un sermone del predicatore di turno, in Alqaeda quando vengono scoperti dei massacri, e anche in Isis quando questo torna comodo.
Indiscusso Maestro del ” Moderato trasformismo ” fu Haytam HafIsi

fb_img_1484765844983
  Haytam Aflishy con il fratello e la sua brigata fsa

Haytam (o Haytem ) alto comandante del fsa, che come ogni Combattente che si rispetti, non si è fatto mancare la foto con il senatore Pazzo John Maccain,   fb_img_1484765851635   fu’ a capo della cosiddetta 7 divisione fsa, rifiutò in marzo la proposta americana di combattere insieme Isis, adducendo politiche ragioni, quali la necessità di abbattere prima Assad. Lo vediamo in una foto di gruppo con i suoi fedelissimi, tra cui il fratello  sotto le bandiere fsa, un paio di anni prima.
Il fratello , che nella foga dimenticò d coprirsi il volto fb_img_1484765869367 , è tra coloro che catturarono il povero pilota Giordano, poi bruciato vivo. fb_img_1484765837070

Un operazione che tutto il mondo ha visto, che tutti sanno essere di Isis, e avvenne vicino a Raqqa. Avete capito perché si coprono il volto i combattenti Isis…perché sia che siano stranieri, o che siano siriani, hanno spesso qualcosa da nascondere al mondo, e a quelli come Noi che ricercano Elfi.

fb_img_1484765858580 fb_img_1484765814542 fb_img_1484748530397

fb_img_1484774773187

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...