Libia 2011: Vittime Nato e Libia nel caos

  • La Russia vuole che gli attacchi aerei della NATO sulla Libia vengano indagati

    [17.01.2012]   (trad. di Levred per GilGuySparks)

    Mosca: La Russia ha informazioni che suggeriscono che siano stati uccisi civili durante gli attacchi aerei della NATO sulla Libia, lo ha detto il vice ministro russo degli esteri Gennady Gatilov.
    Abbiamo appreso, incluso dai media, che ci son state delle vittime e che erano piuttosto gravi,”  ha detto in una conferenza stampa a Mosca martedì.

    Ciò che è accaduto in Libia deve essere seriamente studiato. Pensiamo che tale indagine sia necessaria“, ha detto Gatilov.
    Russia ha attirato l’attenzione del Consiglio di sicurezza dell’ONU sugli attacchi aerei della NATO che ha portato a vittime tra i civili in Libia, ha aggiunto.
    Purtroppo, la leadership della NATO continua a sostenere che non ci sono state perdite civili,” ha detto Gatilov.


    http://www.interfax.com/newsinf.asp?pg=7&id=301911

    **************************************************************************

  • Russia Wants NATO’s Deadly Air Strikes In Libya InvestigatedInterfax
    January 17, 2012
     
    MOSCOW: Russia has information suggesting that civilians were killed during NATO’s air strikes on Libya, said Russian Deputy Foreign Minister Gennady Gatilov.
    “We have learned, including from the media, that fatalities did take place and that they were rather serious,” he said at a news conference in Moscow on Tuesday.
    “What happened in Libya must be seriously investigated. We think such an investigation is necessary,” Gatilov said.
    Russia has been drawing the attention of the UN Security Council to the aftermath of NATO air strikes that led to fatalities among civilians in Libya, he said.
    “Unfortunately, the NATO leadership keeps claiming there were no civilian losses,” Gatilov said.http://www.interfax.com/newsinf.asp?pg=7&id=301911

    _____________________________________________________________________________
  • Scontro di milizie per il terzo giorno nei pressi di una città libica

Reuters

[15.01.2012] By Mahmoud Habboush   (trad. di Levred per GilGuySparks)

GARIAN: Domenica milizie rivali si sono combattute per il terzo giorno vicino alla città libica di Garian, uccidendo una persona e ferendone sei, nonostante gli sforzi del governo provvisorio di mediare un cessate il fuoco.

Combattenti dalle vicine città libiche, che hanno rifiutato di abbandonare le armi cinque mesi dopo il rovesciamento di Gheddafi, hanno cominciato spararsi a vicenda con artiglieria e razzi venerdì. Il numero dei morti ha raggiunto i tre, con 42 feriti, secondo un medico dell’ospedale di Garian. Un giornalista della Reuters, a Garian, 80 chilometri a sud di Tripoli, ha detto che poteva sentire esplosioni regolari al di fuori della città […]

La battaglia ha avuto iniziò venerdì, quando combattenti da Assabia hanno fermato due civili, ne hanno denudato uno e sparato l’altro alla gamba, pugnalato secondo un membro del Consiglio comunale di Garian. Il Governo del CNT della Libia sta lottando per controllare disparati gruppi armati, molti dei quali hanno combattuto duramente nella campagna per rovesciare Gheddafi, ma ora si rifiutano di consegnare le armi, dicendo che sono sospettosi dei nuovi governanti del paese.

http://www.dailytimes.com.pk/default.asp?page=20121\16\story_16-1-2012_pg7_31

*************************************************************************

  • Militias clash for third day near Libyan town

Reuters
[15.01.2012] By Mahmoud Habboush

GHARYAN: Rival militia groups battled for a third day near the Libyan town of Gharyan on Sunday, killing one person and injuring six, despite the efforts of the interim government to broker a ceasefire.

Fighters from neighbouring Libyan towns, who have refused to disarm five months after toppling Gaddafi, began blasting each other with artillery and rockets on Friday. The death toll has reached three, with 42 wounded, according to a doctor at Gharyan hospital. A Reuters journalist in Gharyan, 80 kilometres south of Tripoli, said he could hear regular explosions outside the town […]

The battle began on Friday when fighters from Assabia stopped two civilians, stripped one naked and stabbed the other in the leg, according to a Gharyan city council member. Libya’s NTC government is struggling to control disparate armed groups, many of which fought hard in the campaign to topple Gaddafi but are now refusing to hand in their weapons, saying they are suspicious of the country’s new rulers.

http://www.dailytimes.com.pk/default.asp?page=20121\16\story_16-1-2012_pg7_31

Preso da: https://gilguysparks.wordpress.com/2012/01/17/vittime-nato-e-libia-nel-caos/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...