Gheddafi: “L`Islam moderato sono io” – Giovanni Minoli intervista il leader libico

10 luglio 2009: il leader libico incontra il presidente americano Obama durante il G8 a L’Aquila.Come sono maturati i presupposti per l’apertura della Libia all’antico nemico occidentale?

Bengasi 30 agosto 2008  – Firmato il Trattato di amicizia e cooperazione tra Roma e Tripoli: l’Italia verserà alla Libia cinque miliardi di dollari nei prossimi 25 anni a titolo di risarcimento per il passato coloniale. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi arrivando a Bengasi, in Libia. “L’accordo si baserà su una somma di 200 milioni di dollari all’anno per i prossimi 25 anni sotto forma di investimenti in progetti infrastrutturali in Libia”, ha detto il presidente del Consiglio.

L’accordo “deve mettere fine a 40 anni di malintesi: c’é un riconoscimento completo e morale dei danni inflitti alla Libia da parte dell’Italia durante il periodo coloniale”, ha detto il premier.
Mentre procede all’ONU la moratoria delle esecuzioni capitali promossa dall’Italia, il leader libico sembra aver trovato una via per conciliare il consenso interno dell’opinione pubblica con l’approvazione della comunità internazionale, confermando l’intento di proporre il suo Paese come modello di “Islam moderato”.

____________________

1 settembre 1969: il colonnello Muhammar Gheddafi sale al potere in Libia.
6 dicembre 2004: la prima intervista televisiva al colonnello Muhammar Gheddafi dopo la fine dell’embargo, realizzata da Giovanni Minoli, direttore di Rai Educational.

L’embargo fu decretato dall’Unione Europea nel 1986, periodo in cui la Libia veniva accusata di comportarsi da stato-canaglia.
Gheddafi in questi ultimi anni è riuscito a far uscire il suo paese dall’isolamento internazionale, rinunciando al terrorismo e facendo grossi passi in avanti sulla via della riconciliazione, anche con la decisione di voler indennizzare le vittime di Lockerbie e del volo UTA, in cui ha ammesso esplicitamente le responsabilità della Libia. Contro il terrorismo la Libia, nelle parole di Gheddafi, vuole essere un modello dell’islam moderato: “presentare il vero Islam, libero da forze reazionarie e oscurantiste […] finché esisteranno regimi teocratici, fondati su una concezione salafita, questi saranno sempre la base per il terrorismo?.

Importante, ai fini della revoca dell’embargo (ottobre 2004), è stata la decisione di rinunciare al suo programma di armamento nucleare e, per quanto riguarda l’italia, di cancellare dal calendario libico la ‘giornata della vendetta contro gli italiani”, ricorrenza del 24 ottobre 1911, quando le truppe di occupazione italiane furono sconfitte a Sciara Sciat nella prima fase dell’impresa coloniale italiana.

Il 7 ottobre del 2004 Berlusconi è stato il primo leader Europeo a visitare la Libia. In quest’occasione Gheddafi prese la decisione di trasformare la “giornata della vendetta” in una “giornata di amicizia” tra il popolo libico e italiano, e ha consentito la visita di una delegazione di italiani della Libia che per la prima volta sono riusciti a rivedere i luoghi dove erano cresciuti. Nel 1970 Gheddafi espulse in massa i ventimila italiani che vi risiedevano da generazioni, sequestrando tutte le loro proprietà.

Gheddafi nel corso dell’intervista ricorda anche il ruolo svolto da Prodi nell’ambito della Commissione Europea per riabilitare la Libia nel consesso internazionale.   Berlusconi e i governi italiani precedenti nelle sue parole: “Hanno compiuto degli sforzi enormi  in ambito internazionale a favore della causa libica, era dunque nostro dovere accogliere e dare il benvenuto al capo del governo italiano per ringraziarlo della posizione dell’Italia a fianco di  una causa giusta, quella libica”. Per quanto riguarda un suo eventuale viaggio in Italia ricorda che è subordinato alla soddisfazione del popolo libico e alla liquidazione del passato coloniale dell’ex madrepatria.

L’intervista, sempre in un clima disteso e cordiale, affronta molte e complesse questioni: la lotta contro l’immigrazione clandestina, il conflitto arabo-israeliano, il problema dell’acqua.

Rivisto e corretto dall’ originale, con intervista: http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntate/gheddafi-lislam-moderato-sono-io/456/default.aspx

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...