Migrazioni e crisi economica. Così l’Impero romano cadde sotto le invasioni

Roma, 12 ott – Accostare l’ondata immigratoria iniziata nel 2015 alle invasioni barbariche che smantellarono l’Impero Romano non costituisce un accostamento storicamente privo di fondamento. Nonostante che da un punto di vista storico i mezzi con i quali i barbari penetrarono l’Impero Romano fossero certamente diversi, è tuttavia innegabile il fatto che anch’essi furono indotti a giungere alle porte di Roma da carestie e da fratricide lotte interne.

Impero Romano e migrazioni odierne: le analogie

Quei popoli – così come quelli attuali – approfittando dei confini enormi dell’impero e della loro impossibilità ad essere difesi vi penetrarono prima gradualmente e poi, attraverso conflitti militari, entrarono all’interno del territorio di Roma che fu costretta a venire a patti e a dover ammettere obtorto collo che i barbari erano ormai diventati una forza militare potente e temibile.
Anche le migrazioni attuali fanno leva proprio sulla labilità dei confini e soprattutto sul fatto che l’Europa si affaccia sul mare. Inoltre l’Europa di oggi, come l’Impero Romano di ieri, consentirono ai nuovi immigrati di penetrare all’interno dei loro confini partendo dal presupposto di potersene servire.
Visualizza immagine di origine

Ebbene i sedicenti “profughi” di oggi – che provengono dall’Africa e dall’Asia centrale – vengono aiutati a giungere in Europa attraverso programmi di salvataggio e attraverso rilevanti investimenti economici. E’ significativo il fatto che proprio uno storico romano, Ammiano Marcellino, narra che l’impero contribuì ad aiutare i nuovi barbari nell’attraversamento del Danubio. Inoltre Ammiano ricorda come l’imperatore Valente fosse convinto che i nuovi immigrati – costando poco per l’erario statale – potessero contribuire a rafforzare l’esercito che sarebbe diventato in questo modo invincibile. Ma come sappiamo la storia ebbe un esito diverso: l’esito conclusivo fu che le invasioni dei barbari portarono alla dissoluzione dell’Impero Romano.
Roberto Favazzo

Preso da: https://ilprimatonazionale.it/cultura/migrazioni-crisi-economica-impero-romano-invasioni-133445/