Pusher nigeriano espulso nel 2015 torna in Italia sulla Alan Kurdi: arrestato






La nave Alan Kurdi dell’Ong tedesca Sea Eye è arrivata ieri smattina al porto di Taranto con il suo carico di 88 clandestini, recuperati circa una settimana fa in una missione che non ha mancato di creare tensioni con la Guardia costiera libica. Poche ore dopo l’inizio del trasbordo da un gommone in avaria, la Alan Kurdi era stata circondata da alcuni mezzi della Guardia Costiera libica. Ne è nato un momento di tensione, in cui i libici hanno esploso anche alcuni colpi di avvertimento in mare. Il Viminale aveva autorizzato lo sbarco questo sabato. Dopo i soccorsi, sono scattate le operazioni di identificazione che hanno quindi portato alla scoperta del pusher nigeriano espulso nel 2014. Non è la prima volta, e siamo certi che – purtroppo – non sarà nemmeno l’ultima.
Cristina Gauri

Preso da: https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/pusher-nigeriano-espulso-nel-2015-torna-in-italia-sulla-alan-kurdi-arrestato-135739/