Manifestazioni in Libano contro le interferenze statunitensi

25 novembre 2019.
Diverse manifestazioni hanno avuto luogo negli ultimi due giorni in Libano per protestare contro le interferenze degli Stati Uniti negli affari interni libanesi.
L’ultima è avvenuta questa domenica 24 novembre, con migliaia di persone radunate non lontano dall’ambasciata americana, ad Awkar, a est di Beirut.
Nel corso della protesta, i manifestanti hanno bruciato bandiere americane e israeliane, oltre alla foto di Jeffrey Feltman, ex ambasciatore degli Stati Uniti in Libano.
Durante un’audizione di martedì 19 novembre, davanti alla sottocommissione parlamentare per gli affari esteri per il Medio Oriente, il Nord Africa e il terrorismo internazionale, Jeffrey Feltman aveva lasciato intendere che i libanesi devono affrontare due opzioni: seguire la politica di allineamento agli USA o affrontare il caos sobillato da Washington.
Jeffrey Feltman, sottosegretario del Dipartimento di Stato americano che fungeva anche da ambasciatore di Washington in Libano, aveva recentemente parlato di una possibile guerra civile se le forze armate libanesi avessero fatto ricorso al disarmo del movimento di resistenza di Hezbollah con la forza.
Durante la dimostrazione svoltasi ad Awkar, i seguenti slogan sono stati notati sugli striscioni contrassegnati o cantati dalla folla, tra cui:
“Gli Stati Uniti e Israele sono una cosa sola
“Smettete di interferire nei nostri affari, dannati imperialisti americani.”
“Non c’è modo di vivere nell’umiliazione. Rivoluzione contro gli Stati Uniti ”.
“Non rinunceremo al nostro paese per Israele”, recitava un cartello;
“Palestina, ti supporteremo a morte.”
“No alle interferenze nel mio paese”.
“Feltamn, stai zitto.”
Venerdì, in un’intervista con Reuters, il vice segretario generale di Hezbollah, lo sceicco Naim Qassem, ha affermato che gli Stati Uniti rappresentano l’ostacolo più importante per la formazione di un governo in Libano.

Libano Manifestazioni

“Il primo ostacolo nella formazione del governo sono gli Stati Uniti, perché vorrebebro un governo che sui allineato a loro e noi vogliamo invece un governo che sia in linea con il popolo libanese”, ha detto.
Funzionari statunitensi sono stati in diretto contatto con politici e funzionari libanesi, ha dichiarato lo sceicco Qassem, dicendo: “Lasciamoci soli in modo da poter giungere a un’intesa tra di noi. Più intervengono, più tempo richiederà la soluzione. “
Un altro dirigente del consiglio esecutivo di Hezbollah, lo sceicco Ali Damoush, ha affermato che il movimento di resistenza distingue tra le giuste richieste dei manifestanti e gli schemi politici di coloro che stanno sfruttando il movimento di protesta di massa per raggiungere i propri obiettivi.
“Ora è chiaro che gli Stati Uniti e i loro alleati si sono infiltrati nei ranghi del movimento di protesta e stanno cercando di guidarlo. Loro stanno sostenendo un complotto politico che vogliono imporre al Libano. Le questioni economiche e di corruzione in Libano sono le loro ultime preoccupazioni “, ha detto Damoush.

Hezbollah, reparti in parata

La crescita in Libano è precipitata a seguito di un interminabile stallo politico e di una crisi economica negli ultimi anni.
Il paese ospita 1,5 milioni di rifugiati siriani e la loro presenza è spesso accusata di aver fatto pressioni sull’economia già in difficoltà.
La disoccupazione si attesta a oltre il 20 percento, secondo i dati ufficiali.
Questo ha determinato le proteste in cui si sono inseriti agitatori infiltrati dai servizi di intelligence di Stati Uniti e Arabia Saudita.
https://www.presstv.com/Detail/2019/11/24/612027/Lebanese-protesters-rally-against-US-intervention-in-their-domestic-affairs
Fonti: sito Al Manar Press Tv
Traduzione: Luciano Lago

Preso da: https://www.controinformazione.info/manifestazioni-in-libano-contro-le-interferenze-statunitensi/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...